The Weeknd trova chiarezza in Heartbreak su 'Moody' e 'Sharply Produced' il nuovo album 'After Hours': recensione

Il fine settimana dopo le ore

Il Weeknd 'After Hours' XO/Registri della Repubblica

Il fine settimana ha visto giorni più luminosi, ma soprattutto è sopravvissuto a quelli più bui. Nel suo primo album in quasi quattro anni - la pausa più lunga nella sua carriera finora - il nativo di Toronto si apre come mai prima su crepacuore, droghe e su come la combinazione dei due ha cambiato l'uomo che è oggi.

I 10 migliori album del 2019

Leggi l'articolo

Dopo ore (in uscita ora) è un confessionale prodotto da un artista che è stato in cima alle classifiche per quasi un decennio. Mentre il 2015 La bellezza dietro la follia è la sua opera magnum (grazie a classici senza tempo come Can't Feel My Face e In the Night) e quella del 2016 Starboy ha trasmesso una melodia radiofonica dopo l'altra, Dopo ore padroneggia qualcosa che nessuno dei suoi predecessori è stato in grado di realizzare: l'arte della coesione.



L'album senza caratteristiche nel suo insieme è malinconico, non solo nei testi e nel tono della voce di The Weeknd, ma anche nella strumentazione stessa. È ossessionante ascoltare, con ritmi duri in linea con la sua compilation del 2012, Trilogia . L'apertura, Alone Again, è lenta e cinematografica poiché il vincitore del Grammy, 30 anni, implora il suo amante di spezzare il mio piccolo, freddo cuore. È incentrato su uno spavento da overdose, con testi come, Controlla il mio battito per la seconda volta / Ho preso troppo, non voglio morire. Continua ad avere a che fare con una solitudine paralizzante e incolpa se stesso del sinistro sintetico Too Late e del Massimo Martino - ha coprodotto la traccia drum 'n' bass Hardest to Love.

Gran parte del progetto è autobiografico e prende in prestito temi dai primi mixtape di The Weeknd come il suo debutto nel 2011, Casa dei palloncini . Sul picchiaduro Snowchild, riflette sul suo arrivo, dal tempo passato a drogarsi da adolescente (il titolo è un chiaro cenno alla cocaina) all'acquisto di una casa a Tribeca come se fossi Jay Z . Piange anche una relazione fallita, probabilmente la sua Bella Hadid . The Weeknd ha un momento di chiarezza sui quasi sei minuti di Escape From LA, rendendosi conto che la sua relazione con il suo partner avrà successo solo lontano dal trambusto di Los Angeles, dove sono tentati da vari vizi quando non stanno insieme . È una puttana dal cuore freddo senza vergogna, canta amaramente.

Il fine settimana

The Weeknd si esibisce al Festival d'ete de Quebec in Canada il 6 luglio 2018. Rmv/Shutterstock

Tour di concerti da non perdere nel 2020

Leggi l'articolo

Il singolo principale, Heartless, vede il cantautore vantarsi dei suoi tratti tutt'altro che stellari: schivare la morte a sei velocità, prendere anfetamine finché non si sente malaticcio e correre tra le donne come se non fossero affari di nessuno, tranne per il fatto che fa i suoi modi edonistici tutti di affari nel processo, rendendo a volte difficile prendere la sua parte. Le sue notti piene di droga si riversano in Faith, un banger nu-disco che sperimenta una varietà di suoni e melodie, inclusa una sirena di un'ambulanza sempre incombente.

Sebbene non sia ufficialmente commercializzato come tale, Dopo ore scorre come un buon vecchio concept album, con la transizione più dolce che è Hardest to Love in Scared to Live. The Weeknd ha debuttato quest'ultimo Sabato sera in diretta , ma la versione in studio è in qualche modo ancora più raffinata della già superba resa dal vivo. La ballata di rottura è un chiaro elemento di spicco dell'album, con alcune delle voci più forti dell'intrattenitore fino ad oggi. Nella seconda metà del disco, le progressioni diventano sempre più forti, in particolare quando Save Your Tears prosegue nell'intermezzo psichedelico e folle di sesso Repeat After Me, ideato dai Tame Impala. Kevin Parker prodotto.

Album più venduti del decennio 2010

Leggi l'articolo

The Weeknd mostra il suo angelico falsetto per tutto l'album mescolando il suo caratteristico blues con il glam degli anni '80. Il lato B è pieno zeppo di brani dance allegri come Blinding Lights e In Your Eyes, l'ultimo dei quali allevia il comportamento chiassoso invece di essere vulnerabile con un partner (con un assolo di sassofono killer per l'avvio). Ho cercato di trovare l'amore / Troppe volte in qualcun altro, confessa The Weeknd. Ma spero che tu sappia che intendo / Quando ti dico che sei quello che avevo in mente.

Il lunatico LP si conclude con l'oscura, pulsante title track e Until I Bleed Out. The Weeknd incontra una tragica fine con la chiusura bollente, in cui ammette di sentirsi paralizzato e terrorizzato dopo aver dato a qualcuno fino all'ultima fibra del suo essere e aver realizzato che non era ancora abbastanza. Voglio tagliarti fuori dai miei sogni, ammette. E anche se potrebbe essere il caso, non c'è una canzone su Dopo ore vale la pena tagliare.

3 stelle (su 4)

Top