Recensione 'The Upside': Kevin Hart e Bryan Cranston non riescono a scuotere un remake 'pigro'.

2,5 stelle (su 4)

Il retroscena è infinitamente più affascinante della storia stessa. Il lato positivo è stato presentato in anteprima mondiale una domenica sera all'inizio di settembre al Toronto International Film Festival 2017. Stelle Bryan Cranston e Nicole Kidman è salito sul palco all'interno della prestigiosa Roy Thompson Hall per aiutarlo a presentarlo. Un infallibile piacere per la folla con Cranston e Kevin Hart in ruoli estesi, il film è stato considerato un attore da Oscar non appena sono iniziati i titoli di coda. Solo un problema: Il lato positivo era una produzione della Weinstein Company.

Gli scandali di cattiva condotta sessuale di Hollywood

Leggi l'articolo

Sedici mesi dopo, questo film basato su una storia vera, una versione americanizzata del grande successo francese gli intoccabili — sta raggiungendo il suo momento al sole. Cioè, se si considera il mese di gennaio del rilascio degli scarti come il sole. Ora tutti possono guardare cosa ho visto quella calda sera di quando Harvey Weinstein era ancora considerato un formidabile honcho cinematografico. Preparatevi, gente, e sistematevi per . . . una sciocchezza perfettamente adeguata.



Il loro legame trascende razza e classe. Phil (Cranston) è un autore e finanziere ultra ricco che vive in un attico nell'Upper East Side di New York City. Un incidente di deltaplano di tanto tempo fa lo ha lasciato paralizzato dal collo in giù, e ora ha bisogno di un nuovo custode convivente che gli dia da mangiare, lo faccia entrare e uscire dal letto e così via. Ciò che Phil vuole, però, è la fine della sua vita. La sua devota assistente Yvonne (Kidman, che lavora sodo in un ruolo ingrato) organizza le interviste necessarie. E con suo grande sgomento, sceglie Dell (Hart), un volgare padre divorziato ed ex detenuto e che tiene d'occhio il ruolo in modo da poter togliersi di dosso il suo agente per la libertà vigilata. È totalmente incompetente ed emotivamente distaccato. Perfetto.

Kevin Hart e Bryan Cranston sono i protagonisti di The Upside

Kevin Hart e Bryan Cranston sono i protagonisti di The Upside David Lee/STX

Entra nella gioia di vivere. Dell e Phil iniziano un improbabile legame mentre imparano ad apprezzare le personalità e gli interessi divergenti l'uno dell'altro. Dell è una presenza intelligente, chiamalo come lo vedi, che prende in giro i gusti altisonanti di Phil e le lamentele brontolanti. Si riferisce a Yvonne come al suo fischio. Incoraggia Phil a rilassarsi, facendolo sballare e nascondendo la sedia a rotelle sul sedile posteriore di una delle sue auto sportive in modo che i due possano correre per le strade di New York City. Costringe Phil a chiamare la donna con cui ha scambiato lettere d'amore e gli trova una scorta per la notte. A sua volta, Phil introduce il suo dipendente alla musica d'opera e alle belle arti. Esorta Dell a raddrizzare le sue finanze e riparare le sue relazioni interrotte e vedere il mondo.

I migliori e i peggiori remake di film

Leggi l'articolo

Tutto quanto sopra è giocato per risate scherzose e sentimenti pigri. Alla seconda visione, ho rabbrividito quando Hart ha alzato il volume su un Aretha Franklin canzone in modo che Phil potesse ascoltare la musica con un'anima. Una scena perfida in cui Dell va a prendere suo figlio semi-estraneo a scuola nella Porsche di Phil in modo che possano prendere un gelato non fa nulla per dimostrare che è un padre stabile, solo che i soldi possono comprare la felicità e il diritto di vantarsi. Il lato positivo fa due volte il giro di una gag in cui la polizia ferma Dell e si interroga su cosa stia facendo al volante di un'auto sportiva. Li inganna, urlando che Phil sta avendo un attacco e deve essere portato d'urgenza in ospedale.

Bryan-Cranston,-Nicole-Kidman-Kevin-Hart-THE-UPSIDE

Bryan Cranston, Nicole Kidman e Kevin Hart recitano in The Upside David Lee/STX

I dirottamenti scendono come miele caldo finché non si considera Il lato positivo come qualsiasi sorta di autentica dichiarazione attuale sulle dinamiche razziali americane. (L'unica frase che si attacca alle costole è all'inizio quando Hart dice a Cranston, La tua piantagione sono le banane.) E a parte la storia vera, questa non è nemmeno una rappresentazione credibile di come trattare i disabili; almeno quelli che non sono multimilionari con uno staff a tempo pieno altamente retribuito. La narrazione è semplicemente troppo impegnata a cercare di estrarre risate e lacrime per spremere in complicate introspezioni.

Celebrità che hanno perso o guadagnato peso per i ruoli cinematografici

Leggi l'articolo

Tuttavia, è difficile discutere con l'affettuosa bromance nella sua essenza. Hart aderisce strettamente al suo personaggio comico, ma mostra ancora avvincenti lampi di rabbia e frustrazione. L'attore dovrebbe mostrare più della sua gamma. Ora che non ospiterà gli Oscar, spero che passi il tempo libero esaminando progetti di qualità per illustrare ulteriormente che è capace di qualcosa di più delle risate a buon mercato. Cranston può solo muovere il viso e il collo, ma interpreta la parte con uno sguardo malizioso negli occhi. Insieme, queste stelle mantengono a galla la loro commedia imperfetta. Nonostante tutti i problemi dentro e fuori dallo schermo di questo film, vedere la loro chimica in mostra è l'unico vero vantaggio.

Il lato positivo uscirà nelle sale venerdì 11 gennaio

Top