Roy Harn, Terrence McNally e altre star morte a causa del coronavirus durante la crisi globale

celebrità morte coronavirus

Disney; Charles Sykes/Invision/AP/Shutterstock

23 KN95_011222_600x338

Passato, ma mai dimenticato. Mentre la pandemia di coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo, alcune celebrità si sono unite alle migliaia che hanno perso la vita a causa della nuova malattia.

Terrence McNally, quattro volte vincitore del Tony e leggenda all'interno della comunità di Broadway, è morto all'età di 81 anni dopo aver sofferto di complicazioni dovute al COVID-19. Il drammaturgo aveva precedentemente sofferto di cancro ai polmoni e broncopneumopatia cronica ostruttiva ed era sopravvissuto all'epidemia di AIDS negli anni '80. Dopo la notizia della sua scomparsa, le star del teatro si sono affrettate a onorare l'impressionante eredità che McNally ha lasciato alle spalle.



Mi sono sentito senza parole quando si tratta della sua recente scomparsa a causa del coronavirus, Nathan Lane ha scritto in un toccante omaggio per VOLTA rivista a marzo. Il vincitore dell'Emmy aveva lavorato al fianco di McNally per 30 anni e ha accreditato la guida dello scrittore per aver messo il suo nome sulla mappa del settore. Mi ha dato alcuni dei ruoli migliori e più importanti della mia carriera e gli sarò per sempre in debito, ha detto Lane.

Una settimana dopo la morte di McNally, il mondo della recitazione pianse la perdita del famoso allenatore di dialetti e Guerre stellari protagonista Andrea Jack. L'attore ceduto al coronavirus due giorni dopo la diagnosi in Inghilterra, mentre sua moglie, Gabrielle Rogers , è rimasto in quarantena in Australia.

Oggi abbiamo perso un uomo, ha twittato Rogers il 30 marzo. Non soffriva ed è scivolato via pacificamente sapendo che la sua famiglia era tutta 'con' lui. Fate attenzione là fuori, amanti x.

L'agente di Jack, Jill McCullough , poi rivelato a Noi settimanali cosa le mancherebbe di più sul lavoro con l'attore di lunga data. Amava il suo lavoro ed era divertente, affascinante ed era una gioia stare con loro. Era prima un amico e poi un cliente, e mi mancherà fare voci sciocche e pisciare con lui sul set, ha detto in una dichiarazione. Il coaching dialettale non riguarda solo l'essere bravi con gli accenti, devi far sentire i tuoi attori al sicuro e fiduciosi, e gli attori di Andrew lo adoravano.

Scorri verso il basso per vedere le stelle che hanno perso la vita a causa del coronavirus.

Ascolta su Spotify Hot Hollywood di Us Weekly mentre ogni settimana i redattori di Us analizzano le notizie di intrattenimento più interessanti!
Top