Ronda Rousey è stata eliminata per 48 secondi nella rimonta di UFC 207

Non proprio il ritorno che sperava. Ronda Rousey è stata eliminata solo 48 secondi nel suo tanto atteso incontro UFC 207 venerdì 30 dicembre, con il suo avversario, Amanda Nunes , passando ai social media per gongolare per la rapida perdita di Rousey.

La notte è stata annunciata come il trionfale ritorno di Rousey sul ring dopo una sconvolgente sconfitta Holly Holm lo scorso novembre, ma l'atleta 29enne è stato colto alla sprovvista dai rapidi pugni di Nunes all'evento di Las Vegas.

Ronda Rousey

Ronda Rousey si prepara ad affrontare Amanda Nunes del Brasile nel loro incontro di campionato dei pesi gallo femminile UFC. Jeff Bottari/Zuffa LLC/Zuffa LLC tramite Getty Images



FOTO: Le atlete più sexy

Leggi l'articolo

Nunes, 28 anni, ha iniziato il primo round con un gran destro e da lì ha continuato a tirare pugni a Rousey, che è stata sopraffatta dall'inizio aggressivo del suo avversario. Secondo Yahoo Sport , Nunes ha messo a segno 23 dei 35 colpi che ha lanciato in quei primi 48 secondi.

Amanda Nunes e Ronda Rousey.

Amanda Nunes del Brasile prende a pugni Ronda Rousey. Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC tramite Getty Images

Circa un'ora dopo la sua straordinaria vittoria, Nunes postato un'immagine Photoshoppata di se stessa e Rousey su Twitter e Instagram. In esso, la sua faccia è sovrapposta a una mamma che cammina su un passeggino e la faccia arrabbiata di Rousey è sovrapposta al bambino nel passeggino. Mentre spinge il passeggino con una mano, Nunes mostra la cintura da campionato nell'altra.

FOTO: I più grandi scandali sulle celebrità del 2015

Leggi l'articolo

Durante un'intervista post-combattimento, Nunes ha detto ai giornalisti di dimenticare Ronda Rousey, secondo Il Washington Post . Sono la migliore del pianeta, ha detto di se stessa. Andrà a fare film. Dimentica di lei. Ha già molti soldi.

Lo scorso novembre, Rousey ha interrotto la sua serie di vittorie consecutive con una ormai famigerata sconfitta contro Holm in una partita di UFC 193 in Australia. Lo scorso febbraio, ha detto Ellen De Generes che ha persino contemplato il suicidio dopo la sua sconfitta.

FOTO: Il problema del costume da bagno di Sports Illustrated copre gli anni

Leggi l'articolo

Onestamente... ero, tipo, in infermeria, ed ero in un angolo, ha detto di quello che è successo dopo il combattimento. Ero seduto in un angolo come, 'Cosa sono più se non sono questo?' Ed ero letteralmente seduto lì e pensavo di uccidermi. In quell'esatto istante sono tipo, 'Non sono niente, cosa faccio più? E a nessuno frega più un cazzo di me senza questo.'

Rousey ha aggiunto che è stato il suo ragazzo, Travis Browne, a darle la volontà di andare avanti. Ad essere onesti, ho alzato lo sguardo e ho visto il mio uomo – Travis era in piedi lassù – e l'ho guardato e ho pensato, 'Ho bisogno di avere i suoi bambini. Ho bisogno di rimanere in vita.' Era proprio così, ha rivelato. Non l'ho detto a nessuno. Penso di avergli detto solo questo. Ma era come quello che stavo pensando. Avrei dovuto averlo quando ero al minimo. Non so se ce l'avrei fatta senza di lui.

Top