Carmelo Anthony: 25 cose che non sai di me ('Sono stato tagliato dalla mia squadra di basket del liceo')

Carmelo Anthony 25 cose che non sai di me

Doug Fresco

Carmelo Antonio si è fatto un nome con la sua carriera di giocatore di basket professionista per i Los Angeles Lakers. Il nativo di New York è stato nominato All-Star dieci volte e ha segnato molto quando si è unito alla squadra nazionale degli Stati Uniti alle Olimpiadi. Ha vinto una medaglia di bronzo nel 2004 e medaglie d'oro nel 2008, 2012 e 2016.

Scriba celebrità

Leggi l'articolo

Ora l'atleta si avvia alla scrittura, con la sua memoria di recente uscita , Dove il domani non è promesso. Anthony si tuffa in com'era la vita quando è cresciuto tra povertà, razzismo, malattie mentali e altro ancora. Riflette su come avere una forte comunità intorno a lui lo abbia ispirato a continuare a spingersi dove è oggi.



Dal suo vino preferito alle altre scelte di carriera che ha considerato in passato, Anthony si è seduto con lui Noi settimanali per condividere una varietà di fatti divertenti su se stesso.

Continua a scorrere per scoprire 25 cose su Anthony:

1. Sono cresciuto nei progetti abitativi di Red Hook, Brooklyn e le Murphy Homes di West Baltimora (alias Murder Homes, oggetto di HBO's Il cavo ).

2. Il mio libro di memorie, Where Tomorrows Aren't Promised, è uscito ora e descrive in dettaglio la mia vita prima dell'NBA e la vita di crescere in un ambiente da centro città. È onesto, crudo, non filtrato ed emotivo proveniente direttamente da me. Condivido la mia storia con te proprio come se fossi in soggiorno a condividerla con la famiglia e gli amici.

3. Alla fine del mio primo anno di liceo alla Towson Catholic High School, il mio futuro nel basket era radioso, ma la discriminazione che ho dovuto affrontare da parte dell'amministrazione è arrivata al culmine. Il vice preside mi ha messo all'angolo: passare l'intera estate prima del mio ultimo anno a pulire i pavimenti della scuola e scontare la punizione per cose come sfoggiare una cravatta storta, avere una camicia leggermente fuori dai pantaloni o anche per indossare le treccine, O essere buttato fuori. Alla fine ho deciso di lasciare la scuola con l'aiuto della mia famiglia, portandomi a Oak Hill e in una vita e una comunità completamente nuove in Virginia. Il resto è storia, si è rivelata la decisione migliore che abbia mai preso.

4. Amo tutti i tipi di vino, ma il mio vino preferito in questo momento è la Borgogna.

5. Il vino d'ingresso che mi ha fatto appassionare al vino per primo è stato Pétrus. Mi ha fatto conoscere i vini francesi.

6. Ho iniziato il mio podcast, What's In Your Glass?, per educare le persone sul vino e sulla cultura e l'esperienza del vino in generale, ma adoro anche avere conversazioni fantastiche con le persone davanti a un bicchiere di vino. E sai che la conversazione migliora sempre al secondo bicchiere.

7. I miei programmi TV preferiti durante la crescita erano Martino , Bei tempi e Sanford e figlio .

Atleti olimpici: dove sono adesso?

Leggi l'articolo

8. I miei programmi TV preferiti di tutti i tempi devono essere Il cavo , I Soprano , Oz e Game of Thrones .

9. Il mio primo album in assoluto è stato The Purple Tape di Raekwon.

10. Prima delle grandi partite mi piace ascoltare Frank Sinatra, Miles Davis e solo ottima musica jazz per addolcirmi.

11. In termini di hobby, amo pescare, ascoltare musica o guardare film e programmi TV.

12. L'Italia è il mio posto preferito per le vacanze.

13. Se non avessi intrapreso una carriera nella NBA , sarei un creatore di contenuti. Amo la creatività della narrazione.

14. Volevo ancora diventare un produttore per portare luce a nuove prospettive, nuove idee, nuovi movimenti e, cosa più importante, al di là del solo mondo dello sport. Ho cofondato la società di contenuti multipiattaforma Creative 7 per raccontare le storie degli eroi sconosciuti e sostenere le narrazioni che sono rimaste inascoltate per troppo tempo.

15. La mia festa preferita è il Ringraziamento.

16. Oltre al basket, amo il baseball. Il baseball è stato il mio primo amore.

17. Mio padre morì quando avevo due anni, ma era un membro degli Young Lords. Il gruppo proveniva da una banda di strada di Chicago, ma si è evoluto in un gruppo di attivisti portoricani che hanno organizzato e usato il loro potere per chiedere l'autodeterminazione per la comunità Latinx e contro la discriminazione razziale e la disuguaglianza negli anni '60 e '70. Più imparo sul gruppo, più rimango in contatto con lui.

18. Il mio abbinamento ideale tra vino e cibo deve essere qualcosa di italiano — una bella pasta e un vino italiano più pesante.

Star con marchi di alcolici di successo: Cameron Diaz, Drake, altri

Leggi l'articolo

19. Amo stare al passo con tutto ciò che riguarda la tecnologia: ho fondato la mia società di venture capital, Melo7 Tech Partners, nel 2013 con l'obiettivo di investire in startup in fase iniziale attraverso media digitali, Internet dei consumatori e iniziative tecnologiche.

20. Uno dei premi di cui sono più orgoglioso fino ad oggi è il Kareem Abdul-Jabbar Campione della giustizia sociale all'inizio di questa estate. Sono fortunato a far parte di un campionato pieno di giocatori che lo sono altrettanto appassionato di fare la differenza , ma sono stato davvero onorato di essere riconosciuto da Kareem, che è una leggenda a pieno titolo. Spero che questo premio incoraggi gli altri a continuare a fare la loro parte nel promuovere l'uguaglianza e la giustizia per tutti.

21. Sto andando al mio 19° anno in campionato, e dalla classe draft 2003 penso che sia solo Bron [ Lebron James ] e ho lasciato ancora in gioco. Il tempo vola!

22. La mia cicatrice sopra il sopracciglio sinistro è di quando sono caduto da un altoparlante a quattro anni cercando di guardare mio fratello giocare a basket.

23. Nella bolla NBA dell'anno scorso, ho scelto di mettere Peace come nome sul retro della mia maglia perché stavo giocando con il mio numero di maglia: doppio zero. Il motivo per cui inizialmente ho scelto il doppio zero era perché è un numero infinito. Il messaggio per me era: 'Vogliamo una pace infinita o non possiamo dire di avere pace'. È tutto o niente per noi in questo momento. E alla fine, continueremo a spingere per questo ora e per le nostre generazioni future.

24. Morti o vivi i miei ospiti a cena di tutti i tempi includerebbero Barack Obama , Marcus Garvey, Malcolm X e Nelson Mandela.

25. Da matricola, sono stato tagliato fuori dalla mia squadra di basket del liceo. Non rinunciare ai tuoi sogni!

Ascolta Hot Hollywood di Us Weekly mentre ogni settimana i redattori di Us analizzano le notizie di intrattenimento più interessanti! tranne

Top