Britney Spears rompe il suo silenzio durante l'audizione dei conservatori: rivelazioni bomba

Britney Spears Star che ha parlato apertamente di ottenere il vaccino COVID-19

Britney Spears Matt Baron/Shutterstock

8 KN95_011222_600x338

Dicendo la sua verità. Dopo anni di silenzio sulla questione, Britney Spears alla fine ha parlato della sua tutela durante un'udienza in tribunale mercoledì 23 giugno, spiegando perché suo padre, Jamie Spears , non dovrebbe essere responsabile del suo patrimonio.

Spiegazione della battaglia per la conservazione di Britney Spears

Leggi l'articolo

La pop star, 39 anni, non si è presentata di persona ma ha chiamato per discutere della sua situazione legale con il tribunale. All'inizio, si è opposta al fatto che l'udienza fosse chiusa al pubblico, dicendo alla corte che hanno fatto un buon lavoro sfruttando la mia vita. [Questa] dovrebbe essere un'udienza in tribunale aperto e dovrebbero ascoltare e ascoltare quello che ho da dire.



Ha aggiunto che dovrebbe essere in grado di scegliere il proprio team legale. Il motivo principale per cui sono qui è perché voglio porre fine alla curatela senza essere valutata, ha aggiunto Britney.

L'artista è stata messa sotto tutela nel febbraio 2008 dopo una serie di lotte personali, incluso il suo divorzio nel 2007 da Kevin Federlin . Da allora, non è stata in grado di prendere decisioni finanziarie importanti senza l'approvazione di suo padre. Jodi Montgomery è entrata a far parte della squadra di tutela dei nativi della Louisiana nel settembre 2019, dopo che Jamie, 68 anni, ha subito un intervento chirurgico potenzialmente letale per problemi al colon.

Nell'agosto 2020, Britney ha chiesto che suo padre fosse rimosso definitivamente come uno dei suoi conservatori a favore di Montgomery che diventasse il suo unico responsabile delle cure. In atti giudiziari ottenuti da Noi settimanali all'epoca, la cantante Womanizer non ha chiesto di porre fine alla tutela, ma ha notato che era fortemente contraria al fatto che Jamie continuasse nel suo ruolo.

Tre mesi dopo, l'avvocato di Britney, Samuel Ingham , ha affermato di avergli detto che aveva paura di suo padre. Ha anche affermato che non si esibirà finché suo padre sarà responsabile della sua carriera, ha aggiunto in un'udienza in tribunale del novembre 2020. Siamo davvero a un bivio.

5 cose da sapere sul conservatore di Britney Spears Jodi Montgomery

Leggi l'articolo

All'inizio di quest'anno, la madre di Britney, Lynne Spears , ha presentato un'obiezione contro $ 890.000 di onorari dichiarati dal team di avvocati di Jamie presso lo studio legale Holland & Knight. Il Cuore a cuore Il coautore, 66 anni, che ha divorziato da Jamie nel 2002, ha affermato che i servizi dell'azienda non sono stati eseguiti in buona fede a beneficio di Britney.

Jamie ha risposto alle affermazioni di Lynne con il proprio deposito in tribunale, in cui ha affermato che la sua ex moglie non sapeva cosa fosse meglio per la loro figlia. Nonostante non abbia avuto alcun coinvolgimento nella tutela di sua figlia fino a poco tempo fa, Lynne Spears sta affermando affermazioni come se fosse una parte direttamente coinvolta nel contenzioso (cosa che non è), si legge nei documenti, aggiungendo che le sue accuse minacciavano di offuscare la reputazione [di Jamie] come un padre amorevole e premuroso.

L'interesse del pubblico per la tutela ha raggiunto un nuovo picco a febbraio, quando Il New York Times presenta ha pubblicato un episodio chiamato Framing Britney Spears. Il documentario ha esplorato gli eventi che hanno portato all'imposizione della tutela e del movimento #FreeBritney, i cui membri vogliono il Incrocio stradale star per essere completamente rilasciato dalla custodia.

Poco dopo la prima del film, Britney ha detto ai suoi follower su Instagram che ne aveva guardato solo una parte. Da quello che ho visto, ero imbarazzata dalla luce in cui mi hanno messo, ha scritto via Instagram a marzo. Ho pianto per due settimane e beh... a volte piango ancora.

Le migliori citazioni di Britney Spears sui suoi figli Sean e Jayden

Leggi l'articolo

Ad aprile, ha detto una fonte Noi che l'intera situazione si era trasformata in un incubo per la cantante di Lucky, preoccupata per le ripercussioni del documentario sui suoi figli Preston, 15 anni, e Jayden, 14 anni.

È imbarazzata dal documentario principalmente perché i suoi figli hanno l'età in cui possono accedervi e guardare cosa ha passato la loro mamma, ha spiegato l'insider. Si è trasformato in un incubo per lei perché non riesce a immaginare cosa penseranno i suoi figli ora, e ha sicuramente suscitato alcune emozioni del suo passato. È una delle principali pop star, ma è ancora un essere umano super sensibile e, purtroppo, è davvero influenzato dall'opinione del pubblico su di lei.

Scorri verso il basso per vedere di più su ciò che ha detto in tribunale.

Con segnalazione di Marjorie Hernandez

Ascolta Hot Hollywood di Us Weekly mentre ogni settimana i redattori di Us analizzano le notizie di intrattenimento più interessanti!
Top